Condizionatore e climatizzatore portatile

Sempre più diffusa la scelta di acquistare condizionatore e climatizzatore portatile. È necessario anche precisare che sono due cose ben diverse, spesso molte persone associano le due funzionalità come se fossero la stessa cosa, ma non è così.
Il condizionatore è l’apparecchio che rinfresca l’ambiente, che funziona grazie ad un meccanismo a gas. La maggior parte dei condizionatori ha anche la funzione di riscaldare o di essere impostato su aria senza temperatura, come un ventilatore. Del condizionatore si può scegliere anche la temperatura e regolare le ventole.

Il climatizzatore è una specie di condizionatore che ha una marcia in più, ovvero funziona come generatore di aria fresca e deumidificatore. La funzione di deumidificazione può essere regolata scegliendo non solo la temperatura dell’aria ma anche quella dell’umidità. Insomma due grandi elettrodomestici di cui non si dovrebbe fare a meno. Purtroppo la loro installazione prevede di dover disporre di spazio e di una disposizione della casa adatta all’installazione del motore, molto grande, fuori. Molte persone che abitano in appartamenti non hanno possibilità di spazio, anche per chi non ha accesso all’installazione per altri motivi oltre che di spazio. In ogni caso ci sono si può scegliere un condizione e climatizzatore portatile.

Questi apparecchi sono molto più accessibili, sono privi si impianti e non necessitano di essere installati con tubi e cose varie. Sono portatili, possono essere facilmente spostati in zone della casa a seconda delle esigenze. Non pesano eccessivamente e anche nello spazio che occupano non sono tanto ingombranti, basta trovargli una spazio e metterlo in funzione. I modelli sono doversi, molte le case di produzione, diverse le funzionalità e anche i prezzi.
In base alle esigenze e al tipo di condizionatore o climatizzatore portatile si può scegliere quello con vaschetta o con tubo di scarico.

Nel caso di quello con vaschetta consiste in un apparecchio che raccoglie acqua di scarico in una vaschetta inserita all’interno che al riempimento, avvisato con spia luminosa nella maggior parte dei casi, viene svuotata e rimessa all’interno. Alcuni invece hanno un tubo di scarico che può essere collegato a un tubo di scarico, come lavatrice o lavastoviglie o semplicemente ad una vaschetta esterna. In ogni caso i tipi di condizionatori sono: monoblocco portatile e monoblocco con split.
Per quanto riguarda i condizionatori portatili hanno degli svantaggi come ad esempio la minor potenza se comparata a quella di uno fisso, oppure non tutti hanno funzione di climatizzatore, quindi non deumidificano l’aria, ma bisogna prendere un apparecchio a parte. Il climatizzatore portatile è un elettrodomestico che bisogna avere in casa quando si abita in zone o città con elevato inquinamento.

Il condizionatore portatile è generalmente più rumoroso del fisso, mentre il climatizzatore è molto più silenzioso di entrambi. Il consumo non è eccessivo, soprattutto se si scelgono quelli di classe ad elevato risparmio energetico:A+, A++, A++++. I prezzi sono variabili per entrambi, ma per il condizionatore si parla di prezzi che vanno da almeno 350 euro, ma ci sono anche alcuni che producono modelli piccoli che costano di meno, ovviamente le prestazioni sono ridotte. I prezzi possono arrivare anche a oltre 500 euro per climatizzatori con maggiori funzionalità o doppie come condizionatore e climatizzatore insieme. Ovviamente dipende anche dalla marca, le quali sono numerose, per entrambi i tipi, tra le tante: Samsung, LG, De Longhi, Argo, Ariston, Mitsubischi, Olimia Spensi e arte ancora.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*